Organizzazione

Organizzazione dell' ente di certificazione

Il nostro sistema produttivo, dopo aver sperimentato l’obiettivo della quantità, da alcuni tempi si sta misurando con un'altra richiesta del mercato: la qualità.


Il mondo della produzione ha escogitato negli ultimi decenni i marchi di denominazione DOP (denominazione di origine protetta), IGP (indicazione geografica protetta) e gli STG (specialità tradizionale garantita). La qualità e questi marchi richiedono la definizione di tutte le caratteristiche che determinano il valore qualitativo di un prodotto. Il vero problema è però quello della garanzia della qualità: bisogna avere un garante che dia al consumatore la necessaria tranquillità quando acquista un prodotto alimentare.

Chi assicura il consumatore? Finora ci pensavano i consorzi di tutela, ma la Comunità Europea negli ultimi anni si è inserita nella questione chiedendo l’istituzione di controlli che fossero super parters, di organismi non coinvolti nel processo di produzione. Da qui la nascita degli “enti di certificazione” autorizzati dal Ministero e soggetti ai regolamenti europei.

In questo settore Piacenza si è mossa per tempo. L’otto luglio del 1998, presso la Camera di Commercio si è costituito, con la forma del consorzio, l’Ente di certificazione dei prodotti agro-alimentari E.CE.P.A. Tutto è partito con un atto notarile, ma nello stesso tempo il consorzio ha dovuto dimostrare al Ministero delle Politiche Agricole di possedere i requisiti per svolgere il compito cui aspira: cioè rilasciare, per conto dell’Unione Europea e per il tramite del Ministero, autorizzazioni alle aziende alimentari all’utilizzo dei marchi DOP, IGP e STG.

Le motivazioni che giustificano la costituzione di un ente di certificazione come ECEPA sono diverse. In primo luogo quella commerciale: il mercato oggi chiede prodotti di alta qualità e non è sufficiente scriverlo sulle etichette, occorre anche dare garanzie al consumatore e al mercato.

L’iniziativa ha avuto il suo ideatore nel presidente della Camera di Commercio dr. Luigi Gatti, anche se alla presidenza è stato chiamato il dr. Giuseppe Colpani, direttore di sede dell’Università Cattolica, ECEPA, non è una struttura dell’università, ma è un’espressione del mondo produttivo piacentino.

La realizzazione di un ente di certificazione ha trovato a Piacenza le strutture tecnico – scientifiche per poter operare con assoluta tranquillità. La Facoltà di Agraria e tutte le strutture ad essa collegate (tra cui il Laboratorio di Tecnologia e Merceologia). Ovviamente è stato importante anche il contributo delle organizzazioni di categoria tra cui: l’Unione Agricoltori, i Coltivatori diretti, l’Associazione piacentina latte, la Cna, la Libera Associazione Artigiani, L’Unione Provinciale Artigiani, l’Associazione industriali, l’Associazione Allevatori e l’Unione Commercianti. Rilevante è stato anche il contributo del Consorzio Salumi Tipici Piacentini.

A questo scopo è stato istituito un comitato tecnico, guidato dal professor Gian Pietro Molinari dell’Istituto di Chimica della Facoltà di Agraria, che ha realizzato, la necessaria struttura tecnica dell’ente e l'ha documentata al ministero. Una strada felice per il primo ente di certificazione, che il 12 marzo 1999 ha ricevuto dal Ministero per le Politiche agricole, l’autorizzazione ad espletare le funzioni di controllo per i prodotti DOP Coppa Piacentina, Salame Piacentino e Pancetta Piacentina. Dall' 8 gennaio 2008 E.CE.P.A. ha ricevuto l'autorizzazione per il controllo del Salame Felino IGP e sempre nel 2008, il 3 ottobre, il controllo della Coppa di Parma IGP.

Organigramma generale di ECEPA

precio viagra en farmacia mexico exelon uk national grid necesito comprar viagra en argentina levitra in deutschland levitra preisvergleich apotheke was kostet eine viagra viagra preisentwicklung viagra ratiopharm kaufen pfizer viagra 100mg preis viagra generika online kaufen levitra oro prezzo cialis levitra uk